Sul caso de La Tinaia nostra interrogazione in regione

“Considerata la gravità della situazione igienico-sanitaria in cui versa l’edificio rurale(adibito a centro d’accoglienza), noto come “La Tinaia”, ubicato nel comune di Cascina-afferma Manuel Vescovi, Capogruppo in Consiglio regionale della Lega Nord-abbiamo deciso di produrre un’interrogazione rivolta al Presidente Rossi in cui chiediamo se non si ritenga opportuno sensibilizzare le autorità competenti, affinchè le stesse mettano in atto tutte le azioni necessarie a provvedere con tempestività all’immediata chiusura del predetto immobile, auspicando una contestuale rapida verifica da parte degli organi preposti, circa l’effettiva correttezza della procedura seguita dai gestori della struttura per consentire che un edificio di tale tipologia fosse trasformato, in pochi mesi, in un centro dove ospitare degli immigrati; senza tralasciare, inoltre, il palese sovraffollamento che costituisce pericolo per l’incolumità di chi vi è ospitato.” “Inoltre-conclude l’esponente leghista-nel nostro atto desideriamo sapere se non si ritenga opportuno dare vita ad un monitoraggio presso strutture similari, con lo scopo di conoscere se sul territorio toscano siano presenti, appunto, casi analoghi a quello della “Tinaia”e come, quindi, intervenire prontamente per sanare eventuali criticità.”