Dimissioni Mallegni: personalismi deleteri per il centrodestra toscano

PIETRASANTA – Le dimissioni di Massimo Mallegni da Sindaco di Pietrasanta scatenano le reazioni politiche nel centrodestra. A commentare la notizia è la Consigliera regionale della Lega Nord Elisa Montemagni, uno degli sponsor dello stesso Mallegni in occasione delle comunali del 2015 che lo videro eleggere. «Sono profondamente amareggiata per questa decisione che arriva come un fulmine a ciel sereno. Ricordo di essere stata la prima a sostenere la sua candidatura quando, d’accordo con tutti i militanti della Lega Nord di Pietrasanta, gli chiedemmo con forza di candidarsi a Sindaco e di tornare a governare una città che in mano alla sinistra aveva perso l’attrattività e la buona amministrazione che l’ha sempre caratterizzata.» ricorda la consigliera Montemagni. «Mi sarei aspettata quanto meno una telefonata di cortesia istituzionale, anche per rendere partecipe la Lega di questa sua decisione, che crediamo dovesse essere condivisa da tutti quei partiti che lo hanno sostenuto e fatto votare da un numero consistente di elettori. – afferma Montemagni facendo trapelare il suo disappunto e quello del suo partito – Adesso che anche in Toscana la Lega Nord è forza trainante di un progetto nazionale che vede il centrodestra unito espugnare le storiche roccaforti della sinistra, non possiamo permetterci di perdere le amministrazioni comunali che sono il perno per la conquista della Toscana alle prossime elezioni regionali. Una Toscana che è divenuta contendibile grazie alla Lega e a Salvini e che, dopo la vittoria del centrodestra alle prossime elezioni politiche, dovrebbe essere il vero obiettivo di tutti i partiti alternativi alla sinistra. Personalismi come quello di Mallegni sono quindi deleteri e rischiano di danneggiare questo progetto che parte dal basso e che ci viene chiesto a gran voce dai cittadini.»